info@firenzeart.it
055.224028

Angiolo Tricca

Angiolo Tricca (Sansepolcro, 17 febbraio 1817 – Firenze, 23 marzo 1884) è stato un illustratore e pittore italiano.
Noto soprattutto per le caricature e i disegni umoristici che spesso avevano come oggetto famosi artisti fiorentini (Carlo Lorenzini in arte Collodi, Giovanni Fattori, Telemaco Signorini, Odoardo Borrani), frequentatori del Caffè Michelangelo.
Nel corso della sua carriera collaborò con alcuni giornali satirici pubblicati a Firenze nella seconda metà dell'Ottocento (Il Piovano Arlotto, Il Lampione e La Lanterna di Diogene, con lo pseudonimo "Tita").
Tricca nasce a Sansepolcro (popolarmente anche Borgo San Sepolcro), in Valtiberina, nel 1817. Allievo del pittore Vincenzo Chialli, nel 1837 si trasferisce a Firenze per frequentare l'Accademia di Belle Arti. Particolarmente abile nel disegno, ancor più che nella pittura, ottiene subito numerose commissioni: in particolare copiare opere dei grandi maestri che serviranno poi per pubblicazioni a stampa dell'epoca. Sia nel 1844 sia nel 1850 tenta di ottenere la cattedra di disegno all'Accademia di Firenze, ma senza successo. Nel 1845 si iscrive alla Società Promotrice Fiorentina, proseguendo la sua attività di disegnatore. Nel 1848 partecipa alla prima guerra di indipendenza. A partire dal 1849 inizia a collaborare a vari giornali satirici con vignette e caricature anonime e diviene un frequentatore abituale del Caffè Michelangiolo. Sempre in questi anni inizia ad interessarsi di fotografia e di cromolitografia, ma non abbandona la sua attività di "ricopiatore" di opere d'arte, anzi proprio grazie a questa sua abilità avrà modo di collaborare con vari mercanti d'arte e di cimentarsi anche in restauri (come ad esempio quello del Ritratto del duca di Nemours di Raffaello).
Nel 1875 trasforma il suo atelier di pittore in una bottega antiquaria. Ma, paradossalmente, è proprio a partire da questo evento che realizzerà i suoi dipinti più importanti e inizierà a insegnare pittura (tra i suoi allievi avrà anche Federico Andreotti).
Tricca muore a Firenze nel 1884, ma viene sepolto nella sua città natale. Nel primo anniversario della morte il comune di Sansepolcro gli dedica un monumento all'interno del cimitero, opera del figlio Fosco (anch'egli artista).

Opere di Angiolo Tricca (1)


tratta solo opere
Autentiche e Certificate

MOSTRE ONLINE IN CORSO


Frammenti di memorie -  Piero Arrighini
Frammenti di memorie
di Piero Arrighini


NEWS FIRENZEART



Guido Borgianni domani sera su ToscanaTV

Verrà trasmessa domani sera su la ToscanaTV, presso la trasmissione “Incontri con l’arte” di Fabrizio Borghini  il 94° compleanno di Guido Borgianni festeggiato presso la nostra galleria, un pezzo [...] [ continua >>]



Galleria
Da oltre 20 anni vendiamo online opere d'arte autentiche di artisti affermati e talenti emergenti. Massima affidabilità.

Vai alla collezione


Mostre Online
Ogni mese nuove Mostre personali o collettive da non perdere. Visibili direttamente online nella nostra Galleria Virtuale.

Visita le Mostre Online in corso


Servizi per artisti
Affidati alla nostra esperienza per farti conoscere, promuoverti e aumentare la tua visibilità. Esponi le tue opere in una Mostra Online.

Contattaci


Archiviazione opere
Gestiamo in esclusiva l'archivio ufficiale delle opere di Rodolfo Marma e permettiamo l'autenticazione di opere di Graziano Marsili e Umberto Bianchini
Richiedi informazioni
Realizzazione grafica web WWS Snc