info@firenzeart.it
055.224028

Fausto Melotti

Fausto Melotti nasce a Rovereto (Trento) l’8 giugno 1901. Nel 1918 si iscrive alla facoltà di Fisica e Matematica dell’Università di Pisa, corso di studi che proseguirà al Politecnico di Milano, dove nel 1924 si laurea in ingegneria elettrotecnica. In questi anni consegue il diploma di pianoforte e intraprende lo studio della scultura a Torino, presso lo scultore Pietro Canonica. Nel 1928 si iscrive all’Accademia di Brera di Milano, dove è allievo di Adolfo Wildt, insieme a Lucio Fontana, con il quale stringe un lungo sodalizio. Nel 1932 accetta l’incarico da parte della Scuola artigianale di Cantù per un corso di plastica moderna. Melotti così ricorda: Noi crediamo che all’arte si arrivi attraverso l’arte, frutto d’intuito personale: perciò tutto il nostro sforzo consiste nell’insegnare il piccolo eroismo di pensare con il proprio cervello.11 “Quadrante”,II,n.14-5, Milano, giugno-luglio 1934

Nel 1935 viene pubblicato “Kn” di Carlo Belli, cugino di Fausto Melotti. Questo testo, che viene definito da Kandinskij “ il Vangelo dell’arte astratta” costituisce l’elaborazione teorica delle sperimentazioni degli artisti astratti che insieme a Belli e a Melotti, si confrontavano al Bar Craya di Milano. Nel 1935 infatti aderisce al movimento “ Abstraction-Création”, fondato a Parigi nel 1931 da Van Doesburg, Seuphor, Vantongerloo con lo scopo di promuovere e diffondere l’opera degli artisti non figurativi. Nello stesso anno insieme al gruppo degli astrattisti milanesi partecipa alla prima mostra collettiva di arte astratta nello studio di Casorati e Paolucci a Torino ed espone a Milano alla galleria del Milione in una sua personale sculture di ispirazione rigorosamente contrappuntistica. Melotti sintetizza una sorta di “astrazione musicale” nell’ambito delle arti figurative:

la musica mi ha richiamato, disciplinando con le sue leggi, distrazioni e divagazioni in un discorso equilibrato.…22 Discorso per il Premio Rembrandt, Milano 1973

La sua prima esposizione non ha riscontro in Italia, ma riceve attenzione in Francia grazie a Léonce Rosenberg e in Svizzera dove nel 1937 consegue il Premio internazionale La Sarraz. Nello stesso anno, in occasione della VI Triennale di Milano, crea per la Sala della Coerenza disegnata dallo studio B.B.P.R.(Banfi, Belgiojoso, Peressutti, Rogers) un’opera-chiave, la Costante Uomo. Dodici sculture scandiscono ritmicamente lo spazio in un progetto che armonizza colore, parola e piani, in una compiuta installazione ambientale. Dal 1941 al 1943 vive a Roma, dove partecipa al progetto di Figini e Pollini per il Palazzo delle Forze armate e nel frattempo realizza disegni, dipinti e compone poesie che con il titolo “Il triste Minotauro” saranno pubblicate da Giovanni Scheiwiller nel 1944. Nel dopoguerra si dedica alla ceramica e raggiunge, attraverso una tecnica raffinatissima, un’altissima qualità riconosciuta dai numerosi premi ricevuti tra i quali il Gran Premio della Triennale nel 1951, dalla medaglia d’oro di Praga e da quella di Monaco di Baviera. Si approfondisce in questo periodo un profondo legame professionale e umano con Giò Ponti con il quale collabora in due grandi progetti per la Villa Planchart a Caracas (1956) e la Villa Nemazee a Teheran (1960). Nel 1967 espone alla Galleria Toninelli di Milano numerose sculture di nuova ispirazione. Da qui ha inizio una serie di mostre in Italia e all’estero che lo porterà rapidamente al successo e permetterà al pubblico di conoscere la sua attività poliedrica: dalle sculture ai bassorilievi, dai teatrini alle opere su carta, alle ceramiche. Nel 1974 Adelphi pubblica una raccolta di scritti e poesie intitolata “Linee “che vince il Premio Diano Marina nel 1975. Nel 1979 viene presentata a Palazzo Reale a Milano una mostra personale antologica e nel 1981 Firenze gli dedica una grande retrospettiva al Forte Belvedere.

In occasione della mostra fiorentina Italo Calvino scrive “Gli effimeri” un testo dedicato all’opera omonima che così descrive: “Una partitura d’ideogrammi senza peso come insetti acquatici che sembrano volteggiare su di una spalliera d’ottone schermata da un filo di garza”. Firenze, Roma, Venezia ma anche New York, Londra, Zurigo, Francoforte e Parigi gli dedicano ampie mostre personali e collettive. Melotti muore a Milano il 22 giugno 1986 e nello stesso mese la 42° Biennale di Arti Visive di Venezia gli conferisce il Leone d’oro alla memoria.

25/05/2010, Firenze, Gabinetto Disegni e Stampe degli Uffizi, Fausto Melotti graphikós, dal 25 maggio al 29 agosto, catalogo a cura di Marzia Faietti, Alessandra Griffo, Sergio Risaliti, Ilaria Rossi, Mondadori Electa, Milano

08/05/2010, New York, Gladstone Gallery, I magnifici sette, dal 8 maggio al 12 giugno

25/09/2010, Acqui Terme, Galleria Repetto, Fausto Melotti – L’angelo necessario, dal 25 settembre al 11 dicembre, catalogo a cura di Paolo e Carlo Repetto, testi di Wallace Stevens, Paolo Repetto, Enzo Bianchi. Testi di Fausto Melotti

06/11/2010, Torino, Galleria d’Arte Roccatre, Fausto Melotti, dal 6 novembre al 11 dicembre

06/11/2010, Mannheim, Kunsthalle Mannheim, Fausto Melotti Akrobat der Moderne, dal 6 novembre al 23 gennaio 2011, catalogo a cura di Dieter Schwarz, testi di Nina Gülicher, Stefanie Müller, Ulrike Lorenz, Simona Ciuccio, Dieter Schwarz. Testi di Fausto Melotti, Ed. Richter Verlag, Düsseldorf

08/04/2011, Winterthur, Kunstmuseum Winterthur, Fausto Melotti – Akrobat der Moderne, dal 8 aprile al 17 luglio, a cura di Dieter Schwarz, catalogo con testi di Nina Gülicher, Stefanie Müller, Fausto Melotti, Ulrike Lorenz, Simona Ciuccio, Dieter Schwarz, Ed. Richter Verlag, Düsseldorf

16/12/2011, Napoli, Madre Museo d’Arte Contemporanea Donnaregina, Melotti, dal 16 dicembre al 9 aprile 2012, a cura di Germano Celant, catalogo con testi di Germano Celant, Antonella Soldaini. Testi di Fausto Melotti, Mondadori Electa, Milano

05/04/2012, Matera, MUSMA Museo della Scultura Contemporanea, Via Crucis di Fausto Melotti, dal 5 aprile al 12 maggio, a cura di Giuseppe Appella

12/05/2012, Matera, MUSMA Museo della Scultura Contemporanea, Fausto Melotti nel ritratto degli amici, dal 12 maggio al 30 giugno, a cura di Giuseppe Appella

19/05/2012, Saronno, Il Chiostro Arte Contemporanea, Fausto Melotti. Ritmi d’ottone e fragili terre, dal 19 maggio al 30 giugno, catalogo con testi di Sara Fontana e Chiara Gatti

23/06/2012, Rovereto, Museo di Arte Moderna e Contemporanea di Trento e Rovereto, Angelico geometrico, dal 23 giugno al 30 settembre, a cura di Denis Viva, catalogo con testi di Francesca Bacci, Daniela Ferrari, Gabriele Lorenzoni, Giovanni Marzari, Denis Viva.

29/11/2012, Milano, Galleria Repetto, Dei Misteri Eleusini Fausto Melotti, dal 29 novembre al 22 dicembre, a cura di Carlo e Paolo Repetto, catalogo con testo di Paolo Repetto.

03/03/2013, Castronuovo di S. Andrea (PZ), MIG – Museo Internazionale della Grafica, Fausto Melotti. L’opera grafica dal 1970 al 1985, dal 3 marzo al 1 giuigno.

05/04/2013, Colonia, Galerie Karsten Greve, Fausto Melotti, dal 5 aprile al 22 giugno.

02/05/2013, New York, Barbara Mathes Gallery, Fausto Melotti. Works on Paper and Plaster, dal 2 maggio al 26 luglio.

17/05/2013, Lugano, De Primi Fine Art, Fausto Melotti. Works on Paper, dal 17 maggio al 30 giugno.

20/06/2013, Milano, Malpensa Aeroporto, Fausto Melotti. I Sette Savi a Malpensa, dal 20 giugno 2013 al 31 gennaio 2014, catalogo con testi di Angela Vettese, Luciano Formica, Pierluigi Nicolin, Sonia Calzoni, Skira, Milano.

20/11/2013, Londra, Waddington Custot Galleries, Fausto Melotti, dal 20 novembre al 20 dicembre, catalogo con presentazione di Martin Filler.

15/02/2014, Parigi, Galerie Karsten Greve, Il mondo di Fausto Melotti, dal 15 febbraio al 26 aprile 2014, catalogo con testi di John Yau, Daniel Soutif, Maurizio Pollini.

08/11/2014, Torino, Rocca Tre Galleria d’Arte, Fausto Melotti, dal 8 novembre al 13 dicembre 2014, catalogo con testo di Francesco Poli.

06/11/2014, Madrid, Galería Elvira González, Fausto Melotti, dal 6 novembre 2014 al 22 gennaio 2015, catalogo con testo di Valeriano Bozzal.

09/07/2015, Monaco, Nouveau Musée National de Monaco, Fausto Melotti, dal 9 luglio 2015 al 17 gennaio 2016, catalogo a cura di Eva Fabbris e Cristiano Raimondi.

20/04/2016, New York, Hauser & Wirth, Fausto Melotti, dal 20 aprile al 18 giugno 2016, catalogo a cura di Douglas Fogle e Hanneke Skerath.

30/11/2016, Milano, Montrasio Arte, Fausto Melotti. Trappolando, dal 30 novembre 2016 al 24 febbraio 2017, catalogo con testi di Sara Fontana, Ilaria Despina Bozzi, Marco Tonelli, Lorenzo Fiorucci.

03/12/2016, Comabbio (VA), Sala Lucio Fontana, Fausto Melotti grafiche incisioni sculture 1968/1978, dal 3 dicembre 2016 al 8 gennaio 2017, catalogo a cura di Massimo Cassani con la collaborazione di Nicoletta Colombo.

20/03/2017, Roma, De Crescenzo & Viesti Galleria d’Arte Contemporanea, Fausto Melotti. Trappolando, dal 20 marzo al 5 maggio 2017, catalogo con testi di Sara Fontana, Ilaria Despina Bozzi, Marco Tonelli, Lorenzo Fiorucci.

01/04/2017, Zurigo, Hauser & Wirth, Fausto Melotti. Eden, dal 1 aprile al 20 maggio 2017.

15/07/2017, Longiano (FC), Fondazione Tito Balestra Onlus – Galleria d’Arte Moderna e Contemporanea Castello Malatestiano di Longiano, Fausto Melotti e Roma 1937 – 1985, dal 15 luglio al 15 ottobre 2017, catalogo a cura di Giuseppe Appella.

11/11/2017, San Secondo di Pinerolo, Castello di Miradolo, Fausto Melotti. Quando la musica diventa scultura, dal 11 novembre al 25 febbraio 2017, catalogo a cura di Francesco Poli, Paolo Repetto.

14/11/2017, Milano, Museo della Permanente, Fausto Melotti poetica dei segni, dal 14 novembre al 30 novembre 2017.

25/11/2017, Cernusco Lombardone (LC), Mesopica vedere vedere, Melotti del rosario, dal 25 novembre al 2 dicembre 2017.

15/01/2018, Milano, Galleria Tonelli, Fausto Melotti. Sul disegno On Drawing, dal 15 gennaio al 28 febbraio 2018, catalogo a cura di Marco Meneguzzo.

13/09/2018, New York, Hauser & Wirth, Fausto Melotti. The Deserted City, dal 13 settembre al 27 ottobre 2018.
08/12/2018, Zouz, Galleria Monica De Cardenas, Fausto Melotti, dal 8 dicembre 2018 al 23 febbraio 2019.

15/01/2019 Londra, Estorick Collection of Modern Italian Art, Fausto Melotti. Counterpoint, dal 16 gennaio al 7 aprile 2019.

28/01/2019, New York, Consulate General of Italy in New York, Fausto Melotti: Works from the Olnick Spanu Collection, dal 28 gennaio al 15 marzo 2019.

Opere di Fausto Melotti (1)


tratta solo opere
Autentiche e Certificate

MOSTRE ONLINE IN CORSO


Roberto Panichi -  Roberto Panichi
Roberto Panichi
di Roberto Panichi
Forme e recinzioni -  David Lehel
Forme e recinzioni
di David Lehel


NEWS FIRENZEART



Va in onda Donne e Motori

  Andrà in onda stasera alle 21.00 l’intervista di Fabrizio Borghini sulla mostra “Arte, Musica, Donne & motori”

L'articolo continua >>]



Galleria
Da oltre 20 anni vendiamo online opere d'arte autentiche di artisti affermati e talenti emergenti. Massima affidabilità.

Vai alla collezione


Mostre Online
Ogni mese nuove Mostre personali o collettive da non perdere. Visibili direttamente online nella nostra Galleria Virtuale.

Visita le Mostre Online in corso


Servizi per artisti
Affidati alla nostra esperienza per farti conoscere, promuoverti e aumentare la tua visibilità. Esponi le tue opere in una Mostra Online.

Contattaci


Archiviazione opere
Gestiamo in esclusiva l'archivio ufficiale delle opere di Rodolfo Marma e permettiamo l'autenticazione di opere di Graziano Marsili e Umberto Bianchini
Richiedi informazioni
Realizzazione grafica web WWS Snc