info@firenzeart.it
055.224028

Mariano Magnini

Io, Mariano Magnini
Penso sia cosa difficile parlare di sè stessi senza peccare di vanagloria o cadere in false autocritiche, mi limito quindi ad una breve cronistoria che dica in sintesi la mia vita e la mia pittura. Nato a Firenze nel 1941, fin da bambino rimasi affascinato dai colori, dai pennelli e dalle matite e, ancora ragazzo, mi iscrissi all’Accademia d’Arte, così da poter approfondire l’arte del disegno e della pittura. Grandi maestri ebbi in gioventù frequentando l’Accademia d’Arte della mia amata Firenze, madre prolifica di tutte le Arti e culla di grandi artisti, artisti a cui ho cercato di rubare i segreti della “pittura”. Come non ricordare il grandioso e sensibilissimo Osman Lorenzo De Scolari, superbo artista siciliano che, nel suo studio di Firenze, mi svelò ogni segreto del colore; e poi ancora il grande Cirno Bissi che mi affascinò con lo splendore delle sue allegorie. Molti pittori hanno subito l’influenza di grandi maestri del passato e come potrei io negare il segno che hanno lasciato nel mio sentire artisti come Caravaggio, Mantegna, Salvator Rosa, rimasti sempre fedeli ai propri principi estetici e morali, avversando la cultura ufficiale della loro epoca. Come non essere conquistati dalla immensa espressività di Goya, dalla natura umana di Rembrandt o dallo splendore delle forme di Loutrec, di Degas o dall’armonioso disegno di Boldini e continuare così fino ai grandi Impressionisti e ai grandi artisti di tutti i tempi che ci hanno affascinato con le loro superbe intuizioni e la loro forza espressiva. Oramai è una vita che dipingo, spinto ed aiutato dalla mia fantasia, dai miei sogni, dalla mia memoria e da molte notti insonni, ricercando sempre l’intima essenza del colore, il chiarore della luce e i misteri delle ombre, cercando nelle cose la loro storia e nelle figure l’espressività per poi unire il tutto in un insieme di grande respiro. Concludo questa mia presentazione ricordando che gran parte del mio lavoro si trova in Austria e in Svizzera e molto altro in Brasile e tutto ciò mi inorgoglisce particolarmente, dandomi sempre nuovi stimoli per questa mia immensa passione.

tratto da


- Mariano Magnini
© 2018 Mariano Magnini. All rights reserved. | Disclaimer

Edo Tavellini (Critico d'Arte)

La verità e la menzogna escogitate dagli uomini corrono sul filo di una letteratura paradossale che bersaglia la società e la storia e dove il gioco e l’ironia assumono l’aspetto accusatore di un illusorio processo quotidiano. Da questo favoloso giardino delle delizie e dei supplizi nasce l’arte spontanea del Magnini che dimensiona, con la sua ingenuità studiata, la realtà quasi romantica dell’uomo moderno. I personaggi e le cose che entrano nelle sue opere si amalgamano con umori misteriosi e profondi infarciti di inconscio, fino ad inquadrare sotto la voce surrealistica, allegorica o allusiva, il suo lato narrativo.La poetica pittorica del Magnini sorprende per le molteplici suggestioni che le figure e le cose così rappresentate suscitano come fossero scaturite dalla grande sorgente della meraviglia.



Piero Levi (Bolaffi Arte)

Nel favoloso giardino di forme e di colori nasce la sua arte spontanea ma profonda e fantasiosa. I personaggi e le cose che fan testo nelle opere del Magnini si amalgamano con umori misteriosi e profondi; le sue allegorie inquadrano, allusive, una poetica pittorica che sorprende per le sue molteplici suggestioni.



Maris (Pittore)

Magnini è un artista che riesce ad emozionare il visitatore con la sua mano sicura e con i colori della sua felice tavolozza. Sono anni che seguo Mariano Magnini ed ho sempre notato una crescente forza artistica maturata attraverso la sua passione operosa e creativa. Nei “Paesaggi” del Magnini si scorge una vena spontanea e un mondo interiore fatto di genuinità del bello, che sa emozionarci e sa far rivivere angoli suggestivi naturali, cosa che solo un animo sensibile come quello del Magnini può ricostruire nei suoi dipinti, facendoci rivivere quei momenti che tutti noi vorremmo non terminassero mai.



Piero Santi (La Nazione - Firenze)

Magnini è un artista dal forte temperamento, sa impressionare e stupire, la sua carica di vitalità esplode dirompente dai suoi dipinti in maniera pressante ed avvincente; egli riesce a tradurre in viva realtà di colori le sue lucide intuizioni, profonde ed incisive. Nelle sue opere i movimenti, le forme e i colori si amalgamano con umori misteriosi e profondi, le sue allegorie allusive diventano narrazioni uscite dalla grande sorgente della meraviglia, la sua poetica pittorica sorprende e suggestiona.



Dino Bartolini (Redattore “Pan Arte”)

Magnini è come un poeta, i suoi versi li dice alla memoria, foriera di canti primitivi, conosce il mestiere fino in fondo, e ha un suo modo di guardare la vita che vuol rappresentare con una fantasia e sensibilità senza sbavature e senza pentimenti o ripensamenti. Di sicuro è che guardando i suoi dipinti si ha la certezza di essere al cospetto di un artista che ci parla con un linguaggio pulito e potente, un linguaggio fatto di colori stupendi e di disegni incisivi ma raffinati, vera poesia pittorica.



Da “Cronache Italiane RAI Radiotelevisione Italiana”

…e se fossimo chiamati ad esprimere un parere di merito su un pittore a proposito di Mariano Magnini diremmo che ci si trova di fronte ad un maestro compiuto e consapevole. Ex allievo di Osman De Scolari ha, più del maestro, una poetica sottile e una sapienza cromatica che è dono del pittore nato. Disegnatore magistrale, le sue figure pur nel clima dell’arte classica portano il senso e il dramma delle figure d’oggi, senza tradire la loro verosimiglianza. La grande passione creativa del Magnini ci emoziona non poco.



Sandro Serradifalco (Arte Boè)

Mariano Magnini, con la sua supremazia tecnica compositiva si fa portavoce di tematiche pittoriche ancorate a lasciti romantici. La sua calligrafia stilistica tende a distinguersi sia per la compostezza tonale che per armonia d’insieme. E’ proprio in tale perfetto equilibrio (composizione/colore) che riscontriamo una volontà rappresentativa del dato oggettivo rasente la poeticità narrativa. Il concetto del passato viene così rivisitato in chiave contemporanea. Il maestro infatti non presenta delle riedizioni pittoriche, piuttosto il suo impegno risulta essere autentico atto riappropriativo della magnificenza artistica del passato.



Dino Marasà (Critico d’Arte)

La cura per la tradizione e parallelamente per l’eccellente coloristica e signica accompagnano l’arte del maestro Mariano Magnini. Amante della buona pittura, egli è un interprete infaticabile dei dettami di maniera rendendo così attuali gusti espressivi appartenenti al passato e che troppo spesso al giorno d’oggi ingiustamente accantoniamo.

Opere di Mariano Magnini (2)


tratta solo opere
Autentiche e Certificate

MOSTRE ONLINE IN CORSO


Omaggio al Maestro Ferrini -  Dario Ferrini
Omaggio al Maestro Ferrini
di Dario Ferrini
Mostra Personale  -  Dario Ferrini
Mostra Personale
di Dario Ferrini


NEWS FIRENZEART



Lido Bettarini
…è con grande dispiacere che oggi salutiamo l’artista Lido Bettarini. Fin da ragazzo, attratto dal disegno e dalla pittura,  ha studiato dai grandi maestri frequentando alcuni dei loro studi e visitando i [...] [ continua >>]

Giampaolo Talani “Anima sola”
  Siete tutti invitati all’inaugurazione che si terrà oggi pomeriggio alle 17:30 presso Palazzo Vecchio:   [ continua >>]


Galleria
Da oltre 20 anni vendiamo online opere d'arte autentiche di artisti affermati e talenti emergenti. Massima affidabilità.

Vai alla collezione


Mostre Online
Ogni mese nuove Mostre personali o collettive da non perdere. Visibili direttamente online nella nostra Galleria Virtuale.

Visita le Mostre Online in corso


Servizi per artisti
Affidati alla nostra esperienza per farti conoscere, promuoverti e aumentare la tua visibilità. Esponi le tue opere in una Mostra Online.

Contattaci


Archiviazione opere
Gestiamo in esclusiva l'archivio ufficiale delle opere di Rodolfo Marma e permettiamo l'autenticazione di opere di Graziano Marsili e Umberto Bianchini
Richiedi informazioni