Quadri di Luca Albizi. Pittori italiani Firenze Art Galleria d'arte contemporanea Vendita Arte Vendita quadri artisti contemporanei. Opere d'arte rigorosamente autentiche. Organizzazione mostre.

cerca quadri

Luca Albizi

1969
Biografia
Mi chiamo Luca Albizi, sono nato a Firenze nel 1969.Mio padre Pietro ha fatto, fin da piccolo, il falegname. Mia madre Marisa, invece, faceva la sarta. Ella cuciva le camicie da notte. Quando frequentavo la prima elementare, dalla sua bottega, mio padre mi portava degli scarti di legno, di varie forme, quadrate, rettangolari… con questi legni piallati e scartati, passavo interi pomeriggi a disegnarci sopra tutto ciò che vedevo con cere e matite. Poi ho cominciato ad incollarli assieme per creare degli oggetti. Il padre di mio padre, il mio carissimo nonno, che non ho mai conosciuto perché venuto a mancare quando mio padre era piccolo, era un contadino che sapeva leggere e scrivere eccellentemente. Egli, di nome Pasquale ma detto Adamo, era un caporale maggiore nella Prima Guerra Mondiale. Mia nonna, madre di mio padre, Giuseppa detta Beppina, era una contadina che, coi ferri, faceva i calzini. Il padre di mia madre, il mio caro nonno Federico detto “il Palle” perché fin da piccolo veniva chiamato “il Pallino”, era un contadino e, per creare cestini, intrecciava ulivo e salcio. Poi come dimenticare la madre di mia madre, la nonna Maria, anch'ella contadina
Recensioni
Luca Albizi

Il legno e la seta scorrono sotto gli occhi tra un’opera e l’altra del Maestro Luca Albizi. Il mestiere dei suoi genitori – babbo carpentiere e mamma sarta – unitamente alla formazione accademica e architettonica, si rispecchia netto e lucente in tutta la sua arte, sia essa espressa attraverso la pittura, la scultura, la fotografia. Netti, i contorni delle figure nei paesaggi, appaiono come fine commesso in pietre dure, ma dipinto, ove ogni luminoso e peculiare tratto si stacca però dall’altro, a segnare la propria identità pur nella parte del tutto. Un cosmo magico, solare e vitale, finemente tratteggiato, memore dei nonni contadini, ricordo struggente campestre che riscalda l’anima del maestro. Forti i colori, rosso come il sole dei campi, blu profondo della notte e cieli tersi dei pomeriggi estivi, arancio caldo dorato dei campi di grano maturo e brezza che rende tersa e pulita l’aria. Cosmo degli elementi naturali e delle radici più profonde quello di Luca Albizi, espresso solidamente dalla sapienza e dalla perizia nate dalle mani di un bambino che giocava con in legno e con le stoffe, ove la bellezza trovò terra feconda.
Giulia Bacci
Firenze Art Gallerie d'arte contemporanea - partita iva 06261180480
Piazza T.Gaddi 2/R - 50143 Firenze (zona Ponte alla Vittoria) - Email: info@firenzeart.it - Tel. 055 224 028