Quadri di Xavier Bueno. Pittori italiani Firenze Art Galleria d'arte contemporanea Vendita Arte Vendita quadri artisti contemporanei. Opere d'arte rigorosamente autentiche. Organizzazione mostre.

cerca quadri

Xavier Bueno

1915 - 1979
Biografia
1915
Xavier nasce a Vera de Bidasoa il 16 gennaio, figlio dello scrittore e giornalista Javier Bueno, allora corrispondente a Berlino del quotidiano 'ABC' di Madrid.

1935
Trascorsa parte dell'infanzia in Spagna, si trasferisce poi con la famiglia a Ginevra dove si iscrive, dopo aver frequentato il liceo, all'Accademia di Belle Arti.

1937
Si trasferisce a Parigi e presenta le sue opere al "Salon des Tuileries", al "Salon d'Automne", al "Salon des Indipendents" e al "Salon d'Art Mural"; inoltre espone al Padiglione Spagnolo della Mostra Universale di New York.

1940
In gennaio si trasferisce in Italia, qui si unirà insieme al fratello Antonio, ad Annigoni e Sciltian nel gruppo dei "Pittori Moderni della Realtà". L'esperienza della guerra civile spagnola prima e di quella italiana poi, indirizza sempre più l'artista verso un realismo legato a motivi di forte contenuto sociale.

1942
Espone presso la Galleria Ranzini di Milano insieme al fratello a cui seguirà l'esposizione presso la Galleria di via Cavour a Firenze.

Alla fine degli anni '40, in concomitanza con la crisi del gruppo, dopo anni di percorso comune, i rapporti fra Xavier e il fratello Antonio cominciarono a mutare. Le cause sono da ricercarsi nella progressiva diversificazione delle loro rispettive personalità artistiche: specialmente per Antonio, il minore dei due, parve vitalmente necessaria una rivendicazione d'indipendenza dal fratello, ex maestro d'arte e detentore di un'autorità (vera o presunta). Si trattava tuttavia di un dissenso più stilistico-concettuale che non umano-personale.

La pittura dei primi anni Cinquanta è caratterizzata da sperimentalismi, dimostrando una pluralità di influssi. Aderisce al realismo socialista e comincia a collaborare con la galleria milanese La Colonna che raggruppa i pittori neorealisti

1960
Entra a far parte del gruppo Nuova Corrente che tenta di reagire agli errori del neorealismo (dal quale però sarà poi escluso). Le composizioni si fanno più scarne, le figure sono sempre più in primo piano, ai colori viene preferito una scala di grigi bituminosi, ricorre inoltre alla tecnica del collage.


1959-1964
Xavier crea il ciclo dei "bambini", immagini sofferenti e malinconiche opere simboliche di un'umanità avvilita ed oppressa, che l'artista presenta alla rassegna "España libre".

1979
Il 17 Luglio muore a Fiesole.





Firenze Art Gallerie d'arte contemporanea - partita iva 06261180480
Via della Fonderia 42r Firenze - Email: info@firenzeart.it - Tel. 055 224 028